Gli interventi di risparmio energetico consistono:

  • nella sostituzione dell’attuale impianto di riscaldamento del capannone montaggi di una primaria industria che realizza macchine utensili di precisione composto da 16 termostrisce con potenza installata complessiva di 616,8 kW non più a norma, con una nuova centrale termica modulare con maggior efficienza e minori consumi.
    Il progetto prevede, in estrema sintesi, la sostituzione delle termostrisce con installazione di un nuovo generatore a condensazione, dotato di separatore idraulico ed il raccordo alla rete di distribuzione esistente.
    Si prevede di ottenere un risparmio in termini di consumi di circa 59.000 m3 di gas annui.

  • sostituzione dell’attuale sistema di illuminazione con uno a risparmio energetico con tecnologie LED.
    Verranno sostituite 111 lampade ad alto consumo energetico (circa 83.500 kWh annui) con altre a LED che consentono un consumo di soli 32.900 kWh annui.
    Si ottiene pertanto un risparmio in termini di consumi di circa 50.600 kWh annui.

L’azienda ripagherà Energia Positiva attraverso un canone mensile ottenuto dal risparmio energetico ricavato dalla sostituzione dell’impianto di riscaldamento, non più a norma, e dalla sostituzione delle lampade a led.

L’azienda avrà un beneficio, per i primi 5 anni, pari a circa il 10% del risparmio energetico ottenuto, mentre circa il 90% del canone pagato andrà a beneficio della Esco e quindi di Energia Positiva per ripagare l’intervento di efficientamento energetico.

Al termine dei 5 anni il 100% del risparmio energetico diventerà di esclusiva pertinenza dell’azienda.